Sushi – Creare la prima applicazione Android

Sushi – Creare la prima applicazione Android

E’ appena uscito il primo libro della serie Sushi dedicato alla programmazione Android. Si tratta del primo libretto di una serie che permette di condurre il lettore, passo dopo passo, alla realizzazione di applicazioni Android sempre piu’ complesse. L’approccio e’ molto pratico ed il codice disponibile su github. Sul sito ufficiale della serie sara’ inoltre possibile comunicare con il sottoscritto e gli altri lettori attraverso il seguente forum.

 

16 thoughts on “Sushi – Creare la prima applicazione Android

  1. Finalmente, non vedevo l’ora che uscisse!

    Le vorrei fare un paio di domande. Con che cadenza usciranno i diversi libri e quanti saranno in totale?
    Saranno disponibili solo in versione elettronica o è prevista anche una versione cartacea?

    Grazie mille per un’eventuale risposta e complimenti ancora per quello che fa!

    Davide

    • Buongiorno,
      al ringrazio per l’interesse. I Sushi dovrebbero uscire con una frequenza di circa 3 settimane. Ad essere sincero non so quanti saranno nel senso che tratteranno diversi aspetti della piattaforma; alcuni semplici ed altri avanzati. Di sicuro sono comunque almeno una decina relativi ai concetti “standard” della piattaforma piu’ altri relativi alle diverse librerie o estensioni.
      Saluti
      Carli

  2. Salve,

    Complomenti per la sua opera.

    Volevo chiederle se è prevista anche una versione cartacea oppure no.

    Buona serata.

  3. Ciao Massimo,
    vorrei chiederti se questi libri sono il tuo “famoso” libro su jelly bean… se sì, a quale versione fai riferimento? inoltre, per chi ha già il tuo android 3 – guida per lo sviluppatore, quali consigli per “aggiornarsi” a jelly bean?

    • P.s.: è prevista una versione per play books dato che kindle e android non mi sembrano ancora un matrimonio riuscitissimo (e anche kindle-linux) e non ho dispositivi apple (e trattandosi di un libro su android mi sembra logico volerlo leggere su android)… lo so che non dipende da te, ma dell’apogeo, però lo chiedo a te lo stesso…:)

    • I Sushi fanno riferimento alla versione 4.2 di Android (l’ultima disponibile al momento) ma non sono in alcun modo collegati al “librone” che sto riscrivendo completamente con un approccio diverso e che fara’ riferimento alla versione della piattaforma che verra’ presumibilmente annunciata al prossimo Google I/O di Maggio.
      Saluti
      Massimo Carli

  4. Salve,
    sto scrivendo la tesi universitaria che ha come argomento android, potrei chiederle il permesso di usare un suo libro e ovviamente citarLa nella bibliografia? Qualora per lei non ci fossero problemi, mi può contattare all’email che ho usato per inviare questo messaggio, vorrei chiederLe un’ulteriore info.
    La ringrazio in anticipo
    Cordiali saluti

  5. Ciao Carlo ! volevo sapere quando usciva ufficialmente in libreria Android 4 e se all’interno si utilizza il nuovo ambiente Android Studio . Devo dirti che purtroppo con il tuo libro su Android 3 non mi sono trovato molto bene perché le cose da te descritte non combaciavano con l’ambiente che mi trovavo davanti (sto parlando di Eclipse) spero appunto che comprandomelo subito mi ritrovo più facilmente .

    • Ciao Flavio,
      il nuovo libro uscira’ in questi giorni ed utilizza Android Studio come IDE di riferimento. Capisco la tua frustazione relativamente ad eclipse ma pensa che probabilmente con Android Studio sara’ peggio. Nella prima versione del libro ho dovuto rifare le immagini 5 volte in quanto il plugin cambiava in continuazione. Con Android Studio stanno rilasciando aggiornamenti almeno una volta alla settimana per cui sicuramente qualcosa sara’ diverso. Gli IDE comunque cambieranno sempre, quello che conta sono gli altri concetti legati alla programmazione che, speriamo, non dovrebbe cambiare in modo significativo; al piu’ ci saranno nuove librerie ed API da imparare. Comunque vale sempre il mio motto “I fondamenti sono fondamentali”.

      P.S.: Mi chiamo Massimo e Carli e’ il cognome. Non mi chiamo Carlo 🙂

      • Oddio scusami Massimo ! hai ragione è che quel giorno mi sa che non ci stavo con la testa al 100% 😀 allora si il problema è proprio questa dannata IDE che cambia i continuazione , probabilmente mi dovrò adattare e lamentarmi di meno : il fatto è che sono abituato a seguire un manuale(almeno la prima volta ) passo passo , e come dire..con i primi capitoli del tuo libro mi sono trovato un po spaesato . Comunque sono andato sul sito ufficiale Dell’Apogeo Editore in cui mi si fornisce un link dove poter acquistare ma al momento in cui scrivo non è raggiungibile . Speriamo allora nei prossimi giorni diventi operativo 😀 Ciao !

  6. Ciao Massimo,
    nell’introduzione del primo volume della collana Sushi, trovo scritto: “… l’universo Android è diverso e richiede la conoscenza del linguaggio Java, anche se da alcune versioni è possibile realizzare applicazioni utilizzando solo linguaggio C++, attraverso un ambiente che prende il nome di Native Development Kit”.
    Non riesco a capire: Java non si utilizzerà più e verrà sostituito da C++ nelle versioni di Android più recenti?
    Saluti.

    • Ciao,
      no, no, tranquillo. Questo vuol semplicemente dire che Java all’inizio era l’unico linguaggio che poteva essere utilizzato per lo sviluppo delle applicazioni Android. Da diverse versioni ormai e’ invece possibile sviluppare anche applicazioni utilizzando solamente C++ ma questo non diventera’ mai un obbligo. Penso (e spero) che la tendenza sia quella di semplificare lo sviluppo e non di complicarlo.

      Saluti
      Massimo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *